Menu

5 modi per ottenere benefici fisici dai brain game

0 Comment


È ormai noto a tutti, grazie anche agli esperti che lo ribadiscono sempre, che esercitare la mente contribuisce ad un migliore stato di salute di giovani e anziani. Essere attivi prolunga la vita, riduce il rischio di problemi cardiaci, migliora il flusso sanguigno e aiuta a combattere tutti i tipi di malattie.

Quello che è forse meno noto è che in alcuni casi i cosiddetti “brain games” sembrano essere altrettanto efficaci nel recupero di alcune malattie. Per migliorare il proprio stato di salute è necessario un mix tra sport fisici e mentali e quindi i giochi di strategia dove si esercita la mente sono un valido aiuto per tenersi in forma.

In altre parole Sudoku, scacchi ed altri giochi simili possono essere dei validi compagni da associare all’attività fisica. Ecco come unire le due attività.

benefici-brain-game

Impulsività e ragionamento

In uno sport veloce dove l’adrenalina pompa a mille la tendenza è quella di agire d’ impulso e la capacità di prendere decisioni rapide diventa sicuramente un valore aggiunto per gli sport di squadra . Non sempre però si possiede la giusta esperienza per valutare le diverse opzioni in modo rapido, invece attraverso giochi di abilità come Risiko o Monopoly si può acquisire una certa rapidità nel prendere decisioni ma senza mettere da parte il ragionamento. Per conquistare il mondo su Risiko è necessaria, infatti, una rapida strategia che abbia come fondamento un ragionamento ben preciso e non troppo impulsivo volto ad eliminare tutti gli avversari uno dopo l’altro. Queste due abilità si possono ovviamente impiegare nei giochi e negli sport fisici soprattutto quando l’impulsività può non essere la migliore arma sul campo.

 

Calcolo e strategia

Strettamente legata a quanto sopra è l’abilità del pensiero strategico. Una mentalità strategica è particolarmente importante negli sport come il calcio, dove i grandi atleti possono ancora essere facilmente essere manipolati dalla squadra avversaria.

Giocare a giochi come scacchi, Sudoku e Scarabeo aiuterà a sviluppare le abilità strategiche con ottimi effetti sugli sport fisici. In passato per giocare ad un gioco di strategia ci si poteva solo sedere intorno al tavolo ed essere al massimo solo 5 giocatori, oggi grazie ai giochi online si può giocare contro migliaia di avversari da ogni parte del mondo semplicemente attraverso una connessione internet. Grazie alle app si può giocare sul proprio smartphone a giochi come Tetris, Simscity o anche a poker su android e su apple, il tutto durante una lunga fila d’attesa in banca o dal medico. Infatti, la maggior parte di questi giochi permette di esercitare la mente con puzzle di matematica, indovinelli linguistici, calcoli di probabilità o altri brain game.

 

Autocontrollo e resistenza

Nonostante la concentrazione in campo sia sempre molto alta agli atleti capita spesso di perdere facilmente il proprio temperamento. Nel momento clou dell’azione o sotto pressione anche le più grandi star sportive possono diventare aggressive ed essere protagoniste di gesti poco appropriati. In alcuni sport l’autocontrollo degli atleti è messo continuamente a repentaglio e diventa anche la parte più spettacolare per gli spettatori ma ovviamente è necessario porre alcuni limiti. Per questo motivo giochi come gli scacchi o il poker che necessitano di pazienza, resistenza ed autocontrollo diventano un valido aiuto per i giocatori in campo e infatti non è certo un caso se atleti del calibro di Ronaldo, Nadal o Neymar si dedicano al poker nel tempo libero. Saper tenere a bada le emozioni permette di affrontare meglio gli ostacoli e saper accettare le sconfitte, anche quelle ingiuste, nel migliore dei modi. Imparare a trattare sentimenti come la frustrazione, la noia o la pressione, tipici di giochi come gli scacchi o di poker, può aiutare a diventare degli atleti emotivamente più composti.

 

Valutazione degli avversari

Negli sport in cui è la competizione a fare da padrona, la valutazione degli avversari è una costante. Qualsiasi giocatore di tennis con una certa esperienza sa che in partita come in allenamento il gioco non deve essere solo concentrato su sé stesso ma anche sulla valutazione dell’avversario. Tuttavia, un errore che gli atleti spesso fanno è concentrarsi solo sulle debolezze fisiche o sullo stile di giocatore dell’altro anziché considerare anche il lato psicologico di tali debolezze. Nei giochi di mente multiplayer c’è abbastanza tempo per valutare il set mentale degli altri giocatori ma questa tecnica deve essere applicata anche agli sport fisici poiché concentrandosi su questi aspetti consente di essere pronti e prevedere le decisioni altrui.

 

Salute generale

Come accennato in precedenza, molti studi indicano che puzzle e giochi di strategia sono eccellenti per la salute mentale e quindi hanno un effetto positivo anche sulla salute fisica. Allo stesso modo lo sport aiuta il cervello a tenere sveglia la mente, consente di migliorare le funzioni cognitive e regola le emozioni. I giochi mentali migliorano il QI, la memoria, le capacità di risoluzione dei problemi e la concentrazione. Quelli fisici migliorano il tono muscolare ma sono in grado di eliminare ansie e sensazioni negative. Chiaramente, trovare il corretto equilibrio tra giochi per il cervello e attività fisica è la migliore strategia per avere una salute ottimale e incrementare prestazioni sportive e cognitive. Se vi sentite privi di energia riposate i muscoli ed esercitate il cervello, e viceversa!

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *